CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 21 agosto 2018

Allarme farmaco: grave rischio, provoca la morte. Accertati 194mila decessi.

In Europa gran parte dei farmaci prescritti (dal 30% al 50%) non viene assunta come dovrebbe, provocando la morte di 194.500 persone ogni anno. E’ quanto sostiene l’Organizzazione mondiale della sanità, sottolineando che il costo degli errori nell’assunzione di medicinali ammonta a 125 miliardi di euro l’anno.

I farmaci vengono dimenticati, saltati, confusi o assunti in dosi inferiori o eccessive rispetto alle indicazioni del medico.

A fronte di un problema che riguarda soprattutto malati cronici e che assumono più medicinali, da parte delle Regioni c’è ancora poca informazione e pochi strumenti di supporto al paziente. A denunciarlo è un’analisi sull’aderenza terapeutica realizzata da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, presentata a Roma.

Compresenza di più malattie croniche, frustrazione nel non percepire benefici dalle cure, scarsa comprensione sulla terapia da seguire: sono questi i motivi che spingono il paziente a non assumere correttamente i medicinali.

Nessuna Regione ritiene prioritario puntare sul care-giver familiare e professionale (come le badanti) e solo Friuli-Venezia Giulia, Molise e Provincia di Trento stanno investendo anche sul ruolo delle associazioni di pazienti.

Fonte: Dagospia