CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 17 dicembre 2018

LECCE – La giudice onoraria del tribunale civile di Lecce Marcella Scarciglia è caduta nella trappola tesa dalla Polizia in servizio in Procura: mentre stava prendendo del denaro da un perito, è stata arrestata.

L’operazione è scattata in mattinata nelle aule del tribunale di Via Brenta. Con l’aiuto del perito in questione, pronto a consegnare 2.000 euro in contanti nelle mani della giudice, gli agenti, comandati da Antonio De Carlo, sono entrati in azione al momento opportuno. L’arresto in flagranza di reato è per concussione.

Stando alle indagini, in cambio dei soldi la donna avrebbe poi conferito incarichi al perito in questione.

Trattandosi di un giudice, è previsto che sia un altro Tribunale ad occuparsi del fascicolo e, in questo caso, spetta alla Procura di Potenza. Il PM di turno è la dottoressa Paola Guglielmi, che dunque è stata solo informata dell’arresto.