CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 25 settembre 2018

CANONE RAI, ARRIVA LA NOVITÀ. “SI PUÒ NON PAGARE…”

C’è tempo fino a sabato per “disdire” il canone Rai e ottenere l’esenzione dal relativo versamento per il secondo semestre dell’anno 2018. L’esenzione dal canone Rai è concessa dietro autocertificazione di mancato possesso di apparecchio televisivo. L’autocertificazione deve attestare una delle seguenti condizioni:

  • non possesso di un apparecchio televisivo;
  • possesso di almeno un apparecchio televisivo e intestazione di un’utenza elettrica, con canone Rai già addebitato sull’utenza intestata ad altro componente della famiglia anagrafica;
  • utilizzo di un’utenza elettrica transitoriamente intestata ad un parente deceduto.

L’ESENZIONE

Chiesta entro il 30 giugno varrà per la seconda metà del 2018 e non per l’intero anno, perché per ottenere l’esenzione sull’intero anno l’autocertificazione andava presentata entro il 31 gennaio (può anche darsi che le condizioni che danno diritto all’esenzione nella prima parte dell’anno non ci fossero, ad esempio nel caso in cui si possedesse una sola tv che si è rotta poche settimane fa e che non si è sostituita). Le autocertificazioni trasmesse dopo il 30 giugno varranno per il 2019 ma non per l’anno corrente, anche ove già nell’anno corrente esistessero le condizioni che darebbero diritto all’esenzione.