CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 22 settembre 2018

La nemica più acerrima di ogni donna soprattutto in estate è senza dubbio la cellulite. Grasse, magre, alte, meno alte, giovani e non: colpisce tutte senza distinzioni e risparmia solo poche elette e fortunate (beate loro!). I mezzi per combattere questo brutto inestetismo sono diversi e sicuramente li abbiamo provati un po’ tutti: creme, trattamenti, sport, alimentazione sana, chirurgia e perfino la biancheria intima ad hoc. Tuttavia possiamo tentare di limitare il danno anche con l’abbigliamento giusto. Ecco qualche dritta per non sbagliare in un’occasione importante o comunque in ufficio, a lavoro, in giro con le amiche.

Gli outfit “amici” sui quali fare affidamento.

Drittissimi: gli abiti che scendono morbidi lungo il corpo senza stringere da nessuna parte né comprimerci nel momento in cui ci sediamo sono comodi e ci consentono di essere al top. Con le sneakers saranno perfetti e possiamo sbizzarrirci tra i tanti colori moda della prossima stagione.

Lunghi e casual: sono abiti che ben si prestano anche agli outfit da città; non comprimono, ci coprono con leggerezz e possiamo abbinarli a scarpe di corda o alle sneakers.

Ci piacciono corti: gli shorts di cotone sono più morbidi rispetto ai jeans, che comprimono le gambe, soprattutto quando ci sediamo, anche se sono corti. I pantaloncini di cotone, invece, sono perfetti per le giornate estive e una passeggiata al mare.

A coulotte: da quando la moda ha riscoperto questi pantaloni sembra non se ne possa più fare a meno. Stanno bene anche con le sneakers e lasciano le gambe senza costrizioni grazie alla larghezza.

Seventies: i pantaloni palazzo sono comodi, classici, eleganti, non passano mai di moda e si possono portare con i tacchi o senza.

Un grande classico: sono i pantaloni che mettiamo anche in ufficio. Consentono una certa libertà di movimento e sono sempre un po’ morbidi.

Ispirazione maschile: perfetti per l’ufficio o indossati con un look casual, si tratta di pantaloni eleganti, ma morbidi. Niente di più meglio per gambe che soffrono.

Sopra il ginocchio: le gonne corte lasciano le gambe libere di respirare e prive di costrizioni. La leggerezza sa di libertà e la salute (delle gambe) ringrazia.

Aggiungine un po’: se la gonna corta non è proprio nelle nostre corde, possiamo optare per quelle lunghe: una buona alternativa che, rispetto ai pantaloni, ci lascia le gambe libere di respirare.