venerdì, 26 maggio 2017
alitalia

Crisi Alitalia, sindacati verso lo sciopero: un giorno di astensione a febbraio

Ancora bufera e nubi nere all’orizzonte per il futuro di Alitalia. Mentre la compagnia di bandiera versa in condizioni critiche, i sindacati di categoria dei trasporti hanno avviato formalmente le procedure che, in assenza di un accordo, porteranno alla proclamazione di una prima giornata di astensione nel mese di febbraio.

In una nota congiunta le segreterie nazionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo si dicono “preoccupate per le le sorti di Alitalia e delle lavoratrici e lavoratori che in essa operano” e “in assenza di un confronto sostenibile e credibile sul piano industriale di rilancio della compagnia, atteso da oltre 6 mesi, e in presenza di atti unilaterali nei confronti del lavoro, in violazione del contratto e degli accordi” hanno aperto “formale vertenza nei confronti di Alitalia, che in assenza di risposte, porterà a una prima giornata di astensione da collocarsi nel mese di febbraio”.

“Il perdurare di una situazione fragile sotto il profilo finanziario e industriale non può vedere eluso il confronto con le organizzazioni sindacali che si dichiarano disponibili sin da ora a un percorso serio che riguardi sia il piano industriale e sia l’apertura del tavolo per il rinnovo del ccnl scaduto il 31 dicembre scorso”, spiegano i sindacati.

“Condividendo le perplessità dichiarate dai rappresentanti del governo sull’incontro avuto con i vertici Alitalia, riguardanti il fatto che non devono essere i lavoratori a pagare per primi alcune inefficienze anche del management o delle scelte manageriali, è per noi ineludibile – evidenziano le quattro sigle – che il confronto con il governo prosegua coinvolgendo anche le scriventi organizzazioni, alla luce altresì dello sciopero proclamato per tutto il settore del trasporto aereo il prossimo 20 gennaio”.

Fonte: Adnkronos

[post-correlato]

Salute

Oroscopo

Articoli più letti