CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 22 ottobre 2018

Mangia un pezzo di pollo crudo, 37enne muore durante la vacanza a Corfù

Non aveva mai avuto alcun problema di salute, fino a quando non è morta improvvisamente a 37 anni. Natalie Rawnsley, una mamma inglese, era in vacanza con la famiglia in Grecia quando in un ristorante le è stato servito del pollo crudo che lei ha mangiato senza accorgersene.

Il pollo però conteneva un batterio che le ha avviato un’infezione rilevatasi poi fatale, come riporta anche il Daily Mail. I fatti risalgono allo scorso anno, ma in questi giorni si sta svolgendo il processo per individuare i responsabili della tragedia. La sera in cui si è sentita male Natalie aveva mangiato una pietanza diversa da quella di tutti gli altri commensali: «Ad un certo punto mi sono accorto che sul suo pollo c’era del sangue, così lo ha sostituito con un altro pezzo. Aveva mangiato comunque qualche boccone dell’altro pezzo», ha raccontato il marito della donna in tribunale.

Poco dopo Natalie è dovuta andare in bagno e ha iniziato a vomitare. Il dottore le aveva diagnosticato una gastroenterite. Fu consigliato al marito e ai figli di stare lontani per avitare il contagio ma verso sera la donna è stata portata con urgenza in ospedale: la donna aveva iniziato a sanguinare dalla bocca e dal naso: «Verso le 13 del giorno dopo, ho notato che il suo cardiofrequenzimetro si stava indebolendo, così ho urlato per chiamare l’infermiera. Ero con mio cognato. Ci hanno fatto subito uscire dalla stanza, ma dopo circa 5 minuti sono usciti per dirci che non c’era più nulla da fare. Natalie era morta», ha concluso il marito.

La donna aveva contratto un’infezione da e-coli, probabilmente proprio attraverso il pollo crudo. Purtroppo questo tipo di batterio può avere anche conseguenze importanti e portare alla morte.

fonte:il messaggero