14 novembre 21:49  |  Campania

Una 38enne di Giugliano lascia il compagno, stanca di violenze fisiche e psicologiche continue. Insieme ai 2 figli piccoli si rifugia dalla madre. Lui non accetta l’abbandono e commettendo tutta una serie di reati inerenti la sorveglianza speciale e la circolazione stradale si reca alla casa sul corso Campano dalla mamma della compagna. Pretende di entrare ma gli viene impedito. Comincia a picchiare con violenza sulla porta e minaccia di morte la padrona di casa. I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Giugliano intervengono d’urgenza sul corso Campano a seguito di richiesta di aiuto al 112 e arrestano il 41enne, un soggetto già noto alle ffoo e sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno (dovrà rispondere di violazione a obblighi e prescrizioni della sorveglianza speciale e altro). Per raggiungere la compagna si era messo alla guida di una panda sprovvisto di patente (gli era stata ritirata). La vettura, inoltre, era senza copertura assicurativa e già sottoposta a sequestro amministrativo.

[post-correlato]