mercoledì, 26 aprile 2017
sale_bellezza2-495x330

Il sale caldo per curare cervicali e bronchiti. Ecco come prepararlo

Cercare rimedi naturali per curare i malanni è da sempre una delle pratiche migliori dell’uomo, e quando si fanno sentire c’è un rimedio che non potete assolutamente non conoscere: il sale caldo.

Il sale caldo è uno dei rimedi della nonna, usato da sempre contro i dolori cervicali ma non solo, col sale caldo si possono curare o alleviare: reumatismi, torcicollo, sciatalgie, dolori mestruali, raffreddori, sinusiti, mal di denti, mal d’orecchi, bronchiti e catarro.

Il sale caldo emana un calore costante e duraturo ma soprattutto un calore asciutto che aiuta a togliere l’umidità dalla zona dolorante, con precauzione riguardante esclusivamente un calore eccessivo, si può usare tranquillamente anche sui bambini.

Sale caldo cervicale

Come si prepara il sale caldo

Per prima cosa bisogna acquistare del sale di ottima qualità, integrale, iodato o meglio ancora il sale rosa dell’Himalaya, l’aggiunta di iodio al sale aiuta la tiroide. Ma se per caso avete dei problemi prima di utilizzarlo consultate il vostro medico.

 [post-correlato]

Mettete il sale a scaldare n una padella,  il sale sarà pronto quando inizierà a scoppiettare, versatelo in un sacchetto di stoffa che può essere di cotone, lino, canapa o lana; chiudete bene in modo che il sale bollente non possa uscire.

Ora non vi resta che posizionarlo sulla zona dolorante o sul petto in caso di tosse e bronchite.

Il sale caldo lo si può ottenere anche attraverso l’utilizzo del microonde o nel forno a 70° per alcuni minuti. In questo modo potete confezionare dei veri e propri cuscinetti (il sale è assolutamente riutilizzabile più e più volte a questo scopo) che potete anche regalare agli amici. Unico accorgimento assicuratevi che le fibre con le quali confezionate il cuscino siano al 100% di cotone altrimenti nel forno o a contatto col sale molto caldo potrebbero bruciarsi. Se non siete sicuri che il materiale sia cotone, potete utilizzare dei vecchi jeans in modo da riciclarli in maniera utile!

Sale caldo cuscino

Insieme al sale potete anche aggiungere alcune gocce di essenza per aumentarne l’efficacia, menta, timo ed eucalipto sono perfette per bronchiti e catarro, lavanda e rosa per la cervicale, biancospino per il mal di testa.

Il cuscino di sale, inoltre, lo potete anche utilizzare freddo come impacco per ematomi, botte, contusioni, infiammazioni, insomma in tutti quei casi dove il calore non va bene ma serve il freddo.

Unico accorgimento: prima di mettere il cuscino in freezer avvolgetelo in un sacchetto di plastica in modo che non assorba l’acqua e non si bagni.