10 agosto 13:22  |  Campania

CASERTA, 10 AGO – Con una bottiglia di plastica contenente benzina appiccarono nel gennaio scorso le fiamme al Centro per immigrati di Vairano Patenora, nel Casertano. I Carabinieri hanno arrestato i responsabili: si tratta del 46 enne italiano Daniele Cannine e del 48 enne Anouar Anzit,immigrato del Marocco, entrambi residenti a Vairano. Nell’ incendio nessuno rimase ferito. Il Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere contesta, nell’ ordinanza di custodia cautelare, i reati di tentato incendio con l’aggravante di avere commesso il fatto per motivi di odio razziale. Gli inquirenti si sono avvalsi di immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza presenti nelle vicinanze del C.T.A. (Centro Temporaneo di Accoglienza) riuscendo così a ricostruire la dinamica dei fatti. I due arrestati giunsero al centro, denominato “Europa”, a bordo di un’auto di proprietà di Anzit, dopo aver prelevato benzina da una stazione di rifornimento.

2017-08-10_1101675283