CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 16 ottobre 2018

La madre si distrae, bimbo beve l’olio della ceretta: drammatica corsa in ospedale

Tragedia sfiorata a causa di una banale distrazione a Southwell, nel Nottinhhamshire (Regno Unito), dove un’estetista di 34 anni, Emily Galligan, ha rischiato di perdere il suo bambino di due anni. Il piccolo Bodè Galligan aveva bevuto l’olio detergente della ceretta ed è finito in coma.

La donna aveva lasciato aperta la stanza in cui lavora dopo aver servito una cliente. Il bambino ne ha approfittato per entrare all’insaputa della madre e ha ingerito la sostanza. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio del 29 giugno. «Gli ho voltato le spalle per pochi attimi, mi sono accorta subito che cosa ero successo perché ha avuto immediatamente problemi respiratori».

Emily era andata a prendere Bode a scuola intorno alle 15 e lo aveva lasciato giocare in giardino con la sorella adolescente. Quando il marito Lee è rientrato è corsa a salutarlo e si è accorta che il bambino non era più sul restro. «Sono tornata indietro e l’ho visto mentre beveva il liquido», spiega Emily al Mirror.

Sono stati attimi concitati e di panico. «Ho urlato a Lee e abbiamo cercato di dargli dell’acqua, il suo respiro è cambiato subito e ha iniziato a sudare». Tempestivi i soccorsi e la somministrazione dell’ossigeno a Bodè. Il bambino è stato ricoverato al A&E at King’s Mill Hospital, di Sutton-in-Ashfield, dove i genitori hanno appreso quanto fosse grave la situazione. «Ci è stato detto che se non fosse entrato in coma indotto, lo avremmo perso. Non posso descrivere come ci si sente, non so come facciano i genitori che perdono un figlio, mi sentivo fisicamente malata, sentivo che se sarebbe potuto morire per colpa mia».