venerdì, 24 marzo 2017
img_6867

Mangiare verdure crude prima del pasto

La verdura fresca cruda è in grado di umettare efficacemente le pareti mucose del nostro stomaco e ridurre l’effetto gastrolesivo di alcune sostanze contenute nei cibi. Inoltre rilascia preziosi enzimi in grado di favorire il processo digestivo. Ciò riduce la quantità di enzimi endogeni necessari alla digestione del cibo, prodotti dal nostro corpo. Iniziare un pasto con delle verdure è quindi un ottima strategia da tutti i punti di vista, e fornisce preziosi nutrienti alla nostra flora batterica eubiotica intestinale.

[post-correlato]

Al contrario inserirle a fine pasto rischia di favorire fastidiosi processi di fermentazione, che inducono la produzione di sostanze tossiche e l’inattivazione di sostanze nutritive. Questo soprattutto all’interno di pasti elaborati che richiedono un prolungato stazionamento nello stomaco.
Un piccolo cambiamento delle nostre abitudini alimentari come la distribuzione di un cibo all’interno del pasto, può produrre effetti importanti e positivi sulla nostra salute senza alcuna variazione di quantità e qualità del cibo introdotto.

Fonte: Dott. Tamburini Fabrizio
Chimico