CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
giovedì, 26 aprile 2018

Dopo la tregua natalizia, avremo giornate durissime. Clima tipicamente invernale in questi giorni sull’Italia, diretta conseguenza delle correnti nord-orientali che ormai da più giorni interessano la Penisola. Attualmente tra Balcani e Mar Nero staziona un’area depressionaria ricolma di aria fredda, la quale riesce – seppur marginalmente – ad influenzare il tempo su alcune regioni italiane, segnatamente quelle maggiormente esposte ai venti da NE.

l’anticiclone delle Azzorre guadagnerà terreno verso Est, apportando maggior stabilità su tutta l’Italia rispetto ai giorni scorsi. Sole prevalente un po’ ovunque, soprattutto al Settentrione e Toscana. Qualche passaggio nuvoloso al Centro Sud (specie versanti adriatici), ma generalmente senza precipitazioni. Poche le variazioni termiche, con clima tipicamente invernale: gelate diffuse al Centronord e valori diurni sui 7-10°C.

Venerdì avremo ormai un contesto anticiclonico da Nord a Sud: tempo quindi stabile seppur con il transito di qualche banco di nubi alte e stratiformi sulle regioni settentrionali e ultime note instabili su bassa dorsale e nord Sicilia. Clima che inizia a mitigarsi in seguito alla ritirata verso Est del nucleo freddo balcanico: temperature sulla Penisola che guadagneranno un 2-3°C, soprattutto nei valori massimi.

Il week end prenatalizio si preannuncia dominato dall’anticiclone, il quale ‘invaderà’ tutta l’area mediterranea centro-occidentale, portando con sè una massa d’aria decisamente più mite rispetto a quella attuale e giornate ampiamente soleggiate (nubi in aumento domenica solo tra Liguria e Toscana). Un debole fronte nuvoloso transiterà sull’Europa orientale e riuscirà soltanto marginalmente ad interessare l’estremo Sud italiano (specie l’area ionica), più che altro con un temporaneo rinforzo della ventilazione settentrionale.

 

 

fonte Libero Quotidiano