condividi 
Meteo

Meteo, l’aria gelida dai Balcani porterà ancora neve sulle regioni adriatiche

neve-2
condividi 

Anche nei prossimi giorni resterà stazionario il vortice gelido che dai Balcani sta tormentando diverse regioni italiane, con temperature che anche dopo l’Epifania resteranno in alcuni casi anche sui -20°C. Secondo gli esperti del sito 3bmeteo, si è formato un vero e proprio “lago gelido” a due passi dallo Stivale. Il vortice freddo muoverà nuovamente di moto retrogrado verso l’Adriatico raggiungendolo entro martedì e dando luogo a una nuova irruzione fredda sulla Penisola, sebbene meno intensa rispetto a quella dell’Epifania.

Sarà quindi il medio-basso versante adriatico il bersaglio principale del maltempo, con rovesci di neve dalle Marche alla Puglia fino alla costa, così come sulla Basilicata e sull’alta Calabria jonica. Nel frattempo una relativa bassa pressione sul Tirreno darà luogo a delle precipitazioni sparse anche sulle Isole Maggiori, in movimento verso bassa Calabria, anche qui nevose a bassa quota. Nubi dense tenderanno ad addossarsi anche sul Nordovest, con qualche fiocco possibile anche al Nord, specie su pedemontana piemontese, basso Piemonte e anche sul Ponente Ligure. Altrove clima asciutto e più soleggiato, ma temperature molto fredde.

La situazione è comunque in fase di evoluzione: già entro giovedì potrebbero riattivarsi correnti più umide e miti occidentali, che darebbero luogo a precipitazioni sparse questa volta sulle tirreniche, inizialmente anche nevose a quote molto basse ma poi in rapido rialzo.

Cronaca
epa05740798 A handout photo made available by the Italian Mountain Rescue Service 'Soccorso Alpino' shows Soccorso Alpino volunteers and rescuers at work in the area of the hotel Rigopiano in Farindola, Abruzzo region, Italy, 22 January 2017. Four days after the 18 January huge avalanche that swept away the hotel Rigopiano, search crews are intensifying their round-the-clock operation, fighting against the clock and deteriorating weather conditions including fresh snowfall and freezing temperatures. Five people were killed in the disaster, 11 survived, while 23 are still missing.  EPA/SOCCORSO ALPINO HANDOUT  HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES