CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
domenica, 22 aprile 2018

Aveva due grandi occhi azzurri e una vita davanti. Micaela Burlaka è morta a soli 23 anni. Un’incidente le è stato fatale nella sua isola. Ischia l’ha accolta dalla lontana Ucraina quando era solo una bambina. La ragazza è stata vittima di uno scontro che non le ha dato scampo. Era a bordo di un’auto insieme ad un 28enne C.D.B, quando il guidatore ha perso il controllo intento ad effettuare un sorpasso. Ha urtato con le ruote della vettura il bordo del marciapiedi. La giovane donna è sobbalzata dal finestrino anteriore, perdendo la vita. Il ragazzo -come riporta il Mattino- è risultato positivo agli esami tossicologici, nella fattispecie il suo stato psicofisico risultava alterato dall’assunzione di alcool.

 

UNA COLLETTA PER MICAELA

Micaela era residente a Forio D’Ischia e viveva con la madre, originaria della Moldavia. L’isola sta programmando i funerali e gli amici e parenti si stanno muovendo per aiutare economicamente la famiglia. “Stiamo organizzando una colletta-dichiara un’amica di Micaela-. La mamma aveva il sogno di vederla sposata e per questo nel giorno del suo ultimo saluto, le faremo indossare un vestito bianco da sposa.  La mamma vorrebbe che il corpo della ragazza, dopo l’autopsia,  ritornasse  ad Ischia. Lei è venuta qui che era solo una bimba, ma in questo posto è cresciuta. Ci ha lasciato il cuore ed è diventata naturalmente un pezzo di noi. Con questa raccolta preventiva vogliamo aiutare la signora per eventuali spese extra. Il funerale deve tenersi nel posto che l’ha accolta ed amata da sempre”.