CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 17 luglio 2018

Non c’è pace per il Brasile. Dopo l’eliminazione dal torneo ad opera del Belgio, i verdeoro sono incappati in un episodio spiacevole di razzismo. Fernandinho, autore dello sfortunato autogol che ha regalato il vantaggio ai Diavoli Rossi, è stato fatto oggetto di insulti razzisti sul web (tra tutti “scimmia” e “sporco nero”). A difesa del giocatore è intervenuta la Federazione brasiliana, che con un post sui propri profili social ha commentato: “La Federazione ripudia gli attacchi razzisti subiti da Fernandinho e dai suoi familiari. Il calcio rappresenta unione di cuori, generi, culture e popoli. Siamo con te. I razzisti non l’avranno vinta”.

 

fonte: Eurosport