CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 16 ottobre 2018

“Nel 2006 la situazione era simile, ero molto indietro rispetto ad Hayden, ma ogni stagione è a sè e recuperare questi punti sarà difficile”.
Anche se manca ancora tanto, Valentino Rossi sa che ricucire il gap di 53 punti su Marquez sara’ quasi impossibile. “Devo concentrarmi su di me, sul lavoro da fare nel weekend, sulla moto e dare il massimo, cercare di arrivare a podio, a punti, di andare forte come nella prima parte di stagione ma commettendo meno errori – continua il Dottore – Poi vedremo, intanto ci sono sette gare, la maggior parte su circuiti che mi piacciono, sara’ una bella lotta”. Nei giorni scorsi Rossi ha ammesso di stare pagando anche le fatiche della passata stagione. “Lo scorso anno e’ stato particolarmente intenso e difficile – conferma – abbiamo dovuto lottare punto per punto, bisognava spingere sempre al massimo e cercare di non fare errori. Perdere il titolo in quel modo e’ stato difficile, anche nei preparativi per questa stagione, ho fatto degli errori anche per questo motivo. Uno cerca sempre di correre con la testa sgombra, alle volte ci riesci e vinci, altre volte fai qualche errore. Perdere dopo tutto quello sforzo gigantesco non e’ stata una bella cosa per la stagione in corso.
Inoltre l’anno scorso ero davanti, quest’anno invece sono dietro e devo rischiare di piu’ ed e’ piu’ facile sbagliare”. A Silverstone, pero’, Rossi arriva col bel ricordo della vittoria conquistata un anno fa. “E’ uno dei circuiti piu’ difficili della stagione. Nel 2010 non c’ero per l’infortunio del Mugello e nei due anni alla Ducati ero molto lento e non avevo belle sensazioni.
Di anno in anno, pero’, le cose sono migliorate e l’anno scorso e’ arrivata una vittoria fantastica anche se sotto la pioggia, perche’ sull’asciutto Lorenzo e Marquez erano piu’ veloci di me.
Dovremo cercare ora di continuare a migliorare, capire i segreti del tracciato ed essere forti in tutte le condizioni”. Fra pioggia e asciutto, pero’, Rossi preferirebbe la seconda ipotesi.

[post-correlato]

“Nell’ultimo anno sono sempre andato abbastanza forte sul bagnato ma preferisco l’asciutto, hai piu’ controllo ed e’ anche piu’ divertente. Cercheremo di arrivare bene alla gara di domenica e possiamo lottare per il podio. Il test di Brno? E’ stato molto importante, e’ andato molto bene, abbiamo aggiunto qualche novita’, le sensazioni sono buone ma vanno confermate domani”.