venerdì, 24 marzo 2017
napoli

Non accetta il divorzio: dà fuoco alla moglie in tribunale

Questo video choc è stato girato presso gli uffici del registro matrimoniale di Panshi City, città situata nella zona nord-est della Cina. Quello che è accaduto è scioccante.

Un uomo cinese infatti, dopo aver firmato le carte del divorzio negli uffici, ha dato fuoco alla moglie, che è corsa con la testa in fiamme a chiedere aiuto ai presenti.

La coppia, entrambi 30enni, aveva da tempo deciso di divorziare, ma il marito evidentemente non condivideva la scelta della moglie e ha messo in atto il piano della tragica vendetta.

L’uomo aveva infatti portato con sé una bottiglia di materiale combustibile che ha riversato sulla testa della ex moglie, prima di appiccare il fuoco.
[post-correlato]