10 gennaio 17:53  |  Cronaca

Immaginatevi la scena: il vostro capo vi urla contro dicendo di aprire bene l’orecchie e voi vi girate di scatto facendogli vedere che ne avete addirittura quattro, tutte per lui. Rischiate il licenziamento ma può valerne la pena se volete davvero lasciarlo a bocca aperta.
[post-correlato]

Stiamo parlando di EARrings, gli orecchini inventati Nadja Buttendorf, una delle cose più inquietanti trovati in rete negli ultimi mesi. Sono realizzate in silicone e sono presenti in diversi colori in modo da trovare la sfumatura più vicina a quella della vostra pelle. Se poi cinque dita non vi bastano e volete aggiungerne un paio, ecco FINGERring, l’anello a forma di dito, anche questo fatto di silicone (e super inquietante).

Non è chiaro se siano solo delle provocazioni o se questi oggetti si trovino davvero in commercio, al momento sul sito dell’artista non sono presenti prezzi o altri riferimenti per l’acquisto. Potrebbe trattarsi di una semplice installazione oppure di un prototipo che aspetta solo un finanziatore abbastanza matto da decidere di fare entrare questi gioielli in produzione.

Intanto, se passate da Berlino, potete visitare il suo studio e farvi fare le unghie o, addirittura, trasformarle in tanti magneti utili ad attirare gli oggetti più diversi. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.