CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 24 settembre 2018

Paura in volo. Spray al peperoncino esplode sull’aereo: passeggeri intossicati

Una bomboletta di spray al peperoncino è esplosa in volo a bordo di un aereo che trasportava 256 passeggeri e 10 membri di equipaggio provocando problemi respiratori a 15 persone. La bomboletta era stata introdotta illegalmente nel bagaglio di un passeggero del Boeing 767 della Hawaiian Airlines in viaggio da Oakland, California, a Maui. Uno dei passegeri, Nicholas Andrade, ha raccontato quanto accaduto a bordo mentre stava schiacciando un pisolino accanto alla sua fidanzata. “Sono stato svegliato da qualcuno che aveva un attacco di tosse”, ha detto. “Ma poi ho scoperto che non era una sola persona a tossire, c’erano molte persone che tossivano. E poi tutti tossivano e poi stavamo tossendo anche noi”. “La gente era decisamente presa dal panico”, ha aggiunto Andrade.

L’intossicazione

Tutti i passeggeri colpiti dai problemi respiratori, nonché bruciore agli occhi e lacrimazione acuta, sono stati fatti spostare nella parte posteriore dell’aereo, dove l’aria era più respirabile e ci sono rimasti per circa 40 minuti. All’atterraggio, 12 persone sono state soccorse in ospedale.  La portavoce della Transportation Security Administration, Lisa Farbstein, ha dichiarato in una e-mail che la sua agenzia e la polizia di Maui stanno indagando. Ha spiegato che il contenitore conteneva circa 1,5 once (42 grammi) e che la multa per aver portato spray al peperoncino su un aereo può superare i 1.960 dollari. (Leggo)