Tra pochi giorni scatterà per gli automobilisti italiani l’obbligo di montare le gomme invernali. Potranno circolare le auto con le catene omologate, i pneumatici con il simbolo M+S ‘mud and snow’ (ossia ‘fango e neve’, ndr) o le gomme invernali che riportano oltre al simbolo M+S anche quello del fiocco di neve sul fianco.

L’obbligo di montare gomme invernali scatta dal 15 novembre, in alcuni regioni con clima più rigido vi sono deroghe che possono anticipare tale periodo. L’obbligo terminerà il 15 aprile del prossimo anno. Chi viene sorpreso senza pneumatici invernali o catene omologate è punito con una sanzione pecuniaria: nei centri abitati è prevista una multa minima di 41 euro, al di fuori si parte da un minimo di 84 euro. In autostrada, invece, la multa va da un minimo di 80 ad un massimo di 318 euro.

È noto, come ricorda anche il sito ‘ilMeteo,it’, al di sotto dei 7 gradi le gomme estive iniziano a essere meno performanti: anche chi non abita in zone di montagna dovrebbero prendere in considerazione l’idea di montare pneumatici invernali.

La norma che introduce l’obbligo di montare gomme invernali sulle auto e sui mezzi pesanti è regolata dall’articolo 6 del Codice della Strada, introdotto dalla legge n.120 del 29 luglio 2010: spetta agli enti che gestiscono le singole tratte decidere se imporre o meno l’obbligo, segnalato attraverso il segnale di catene da neve obbligatorie.

[post-correlato]