CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 21 agosto 2018

«Guardavo PORNO sul cel nella mia stanza» IMMIGRATO ospite di una coppia abusa e uccide della figlia di 5 anni

Lo avevano ospitato in casa loro per oltre un anno quando era giunto in città dal paese di origine ed era diventato ormai uno di famiglia ma quando gli è capitata l’occasione l’uomo non ha esitato ad aggredire, violentare e poi uccidere la piccola di 5 anni figlia della coppia, nella stessa casa dove gli avevano dato una stanza. È la terribile storia di abusi che arriva dall’India dove l’uomo, il 32enne  Deepak Thakur è stato arrestato dalla polizia dopo una breve fuga. Dopo il terribile delitto l’uomo infatti ha fatto finta di nulla, si è sbarazzato del cadavere della piccola ed è andato con in genitori della bimba alla stazione di polizia per denunciarne la scomparsa, infine ha anche aiutato la famiglia nelle ricerche il giorno dopo.

La storia

Solo quando il corpo della piccola è stato ritrovato in un sacco in una zona nascosta nella casa di suo zio, adiacente a quella di famiglia, gli inquirenti sono riusciti a risalire a lui  che infine è scappato nella sua regione di provenienza, cercando di far perdere le tracce. Individuato e catturato, durante l’interrogatorio ha ammesso le sue colpe raccontando i particolari del macabro delitto: “Stavo bevendo, ero ubriaco e stavo guardando porno sul mio cellulare quando la bimba è entrata in stanza, ho chiuso la porta, ho spento le luci e l’ho aggredita. Quando ha iniziato a urlare, l’ho soffocata tenendole la bocca e il naso finché non ha perso i sensi”