CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 21 agosto 2018

«Prendi il coltello e fingi di violentarmi» SESSO SADOMASO finisce in tragedia: per sbaglio le taglia la gola

Stavano facendo sesso sadomaso dopo aver consumato alcol. Ad un certo punto il suo compagno le ha messo una lama sulla gola. Qualcosa evidentemente deve essere andata storta, perché Laura Huteson, 21 anni, è rimasta uccisa. Ed ora la Corte di Sheffield ha condannato l’uomo con cui ha trascorso quella notte dello scorso 27 febbraio: 6 anni di carcere. Jason Gaskell si è riconosciuto colpevole di omicidio colposo: ha deliberatamente tenuto un coltello sul collo di Laura, ma la lama avrebbe finito perforarle l’arteria e la 21enne è morta per una “sostanziale perdita di sangue” .

La vicenda

Gaskell ha ammesso di tenere quel coltello sotto il cuscino e di “amare i rischi” durante il sesso. Già in passato avrebbe messo a repentaglio la sicurezza dei suoi partner facendo “sesso sadomaso bizzarro e violento”, scrive l’Hull Live. Il giudice Jeremy Richardson ha detto che il 24enne “ha preso rischi altissimi quando si abbandonava alle proprie fantasie sessuali. L’ha fatto ripetutamente”.  ha aggiunto: “Sapevi che quello che stavi facendo era estremamente pericoloso. Hai pagato un prezzo terribile. Il prezzo pagato da Laura Huteson era infinitamente più grande. Lei è morta”. La corte ha accertato che Gaskell era sotto l’effetto di alcol e droghe quando ha ucciso la signora Huteson nella sua casa di Orchard Park, a Hull. La coppia si era appena conosciuta tramite un’altra coppia, ed entrambi avevano bevuto vodka e si erano drogati prima di avere rapporti sessuali consenzienti. Dopo aver intuito cosa era successo, Gaskell è uscito gridando dall’abitazione e ha chiesto aiuto. Parlando con Hull Live, un testimone oculare ha detto di aver visto “un uomo nudo e ricoperto di sangue” che correva fuori dalla casa “come posseduto”.