Lifestyle

il  12 ottobre 15:17

Rifiuta antibiotici per allattare il figlio: muore a 30 anni

 

 

Rifiuta di prendere antibiotici perchè deve allattare il suo piccolo, ma muore dopo pochi giorni. Le complicazioni dovute ad un’infezione  non hanno dato scampo alla 30enne Rhianne Statom-Barnett, di Wilmslow (Gran Bretagna): a trovarla agonizzante e priva di sensi, accanto al suo bimbo piangente, è stata la madre della donna.

 

Come riporta il Mirror, Rhianne soffriva di mastoidite, un’infezione che colpisce l’orecchio e che provoca anche dolori lancinanti alla testa. Si tratta di una patologia rara, che colpisce una persona ogni 2500 in tutto il mondo e che può avvenire per infezioni dovute al parto. Le perizie medico-scientifiche sul corpo della donna hanno anche confermato che la malattia era progredita ad uno stadio successivo, causando gli stessi sintomi della meningite fulminante. Il bimbo di Rhianne aveva poco più di tre mesi quando la donna, insegnante in un college, aveva iniziato ad accusare fortissimi dolori e per questo era stata accudita dalla madre.

 

E’ morta nel giro di pochi giorni

Dopo una prima visita da parte del medico di base era stata riscontrata un’infezione generica, ma non vi erano sintomi evidenti della mastoidite. Solo dopo un secondo controllo la malattia era emersa agli occhi dei medici, ma a questo punto era troppo tardi e Rihanne aveva deciso di non prendere gli antibiotici prescritti. Nel giro di pochi giorni, però, la malattia la uccise: nell’ultima settimana del marzo 2016 Rihanne aveva iniziato ad accusare, oltre a dolori e gonfiore, anche la fuoriuscita di sangue e fluidi dall’orecchio. Il 5 aprile, invece, il tragico epilogo: la mamma l’aveva trovata in stato di incoscienza sul letto, in una pozza di sangue e vomito e accanto al suo bimbo che urlava disperato. Trasporata d’urgenza in ospedale, per Rihanne non c’è stato nulla da fare: i medici poterono solo constatarne la mrote cerebrale

 

(Fonte Leggo.it)