13 agosto 13:52  |  Cronaca

MILANO, 13 AGO – Per aver preso lattine di birra per una valore di 20 euro e per aver minacciato con un coltello l’addetto alla sicurezza che ha tentato di bloccarli, due marocchini di 20 e 21 anni sono finiti in carcere con l’accusa di rapina aggravata e ora rischiano una pena severa. I due immigrati, già noti per piccoli reati, sono entrati in azione attorno alle cinque di questa mattina. Dagli scaffali di un supermercato di via Forze Armate aperto 24 ore su 24 hanno prelevato alcune birre per poi fuggire. Prima però, hanno minacciato con un coltello a serramanico uno dei vigilantes. Poco dopo sono stati bloccati dai carabinieri. Nel pomeriggio di ieri, 12 agosto, è finito a San Vittore anche un siriano di 20 anni, irregolare e noto alle forze dell’ordine, sempre per rapina e, questa volta, anche per resistenza. Ha rubato dalla Upim di Corso Buenos Aires 60 euro di abiti, due t-shirt e un paio di bermuda, ed è scappato dopo aver preso a calci e pugni uno degli uomini della security. alla fine anche lui è stato preso.

2017-08-13_1131675190