CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 26 maggio 2018

Satellite fuori controllo- Il satellite cinese Tiangong-1 è stato dichiarato fuori controllo. È confermato che il suo rientro in atmosfera avverrà nei primi mesi del 2018. Gli esperti stanno lavorando incessantemente per riuscire ad individuare il punto di caduta della pioggia di detriti. Rinominato “il palazzo celeste” fa parte del progetto di stazione spaziale cinese ed ha una larghezza di 16 metri e massa di oltre 8 tonnellate.

 Satellite fuori controllo: pesa 8 tonnellate

Un dato importante è stato ottenuto dall’osservatorio dell’Università La Sapienza di Roma. Il team è coordinato da Fabrizio Piergentili Fabio Santoni.

“Di prassi-dichiarano- il rientro dei satelliti avviene in maniera controllata, imponendo da Terra una traiettoria che porta i residui ad impattare in zone disabitate – spiega Piergentili – ma in questo caso non è possibile modificare la rotta del modulo fuori controllo. L’unica certezza è che le parti che sopravvivranno al calore del rientro in atmosfera cadranno in una zona molto ampia, compresa fra il 43° parallelo nord e il 43° parallelo sud, un’area che include anche l’Italia, da Firenze in giù”. L’osservatorio della Sapienza è riuscito ad intercettare il satellite in un passaggio veloce per ben 6 minuti, utilizzando un sistema di puntamento e inseguimento di oggetti in orbita terrestre sviluppato per questo scopo. Dal video ottenuto i ricercatori sono riusciti ad estrapolare le cosiddette “curve di luce” del modulo, estremamente utili per predire la sua traiettoria al rientro.