CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 17 dicembre 2018

Proclamato per il 26 giugno sulla rete ordinaria e su quella autostradale uno sciopero dei benzinai da Faib Confescercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa  Confcommerrcio conto la fatturazione elettronica.

Lo sciopero è stato annunciato da un comunicato congiunto delle 3 federazioni che denunciano le criticità del settore che si rischiano nell’affrontare i nuovi obblighi relativi alla fatturazione elettronica che scatteranno dal prossimo 1 luglio in assenza di provvedimenti normativi.

A meno di tre settimane dalle scadenze poste dalla legge -prosegue la nota- sono tali e tanti i ritardi e le incoerenze sia sulla certezza delle modalità operative che sui supporti tecnologici che l’amministrazione si era impegnata a mettere a disposizione che, senza alcuna enfasi, si può ragionevolmente affermare come la rete distributiva, per larga parte costituita -sarà bene ricordarlo- da “chioschi da marciapiede”, sia effettivamente a rischio di blocco e paralisi.

Una conseguenza inaccettabile per un settore e una intera categoria che pure nei scorsi mesi si era resa ampiamente disponibile, collaborando con l’amministrazione fattivamente per consentire la sperimentazione in anticipo l’introduzione di norme che dal 1° gennaio prossimo interesseranno tutti gli altri indistintamente.