CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 20 ottobre 2018

Nuova sconfitta per MIUR nell’ambito dei trasferimenti della buona scuola. Un’altra vittoria per lo studio legale napoletano dell’avvocato Rosa Di Caprio. Leggi qui

Numerosi sono i docenti trasferiti nell’ambito dello scorrimento delle graduatorie in applicazione della normativa della cd Buona Scuola. Molti si sono rivolti alla giustizia per ottenere riconosciuti diritti violati nelle assegnazioni.

Nuovo provvedimento favorevole per i docenti è stato emesso ieri dal Tribunale di Napoli nell’ambito di un procedimento d’urgenza.

L’avvocato Rosa Di Caprio, impegnata nella tematica dei trasferimenti degli insegnanti “esiliati” al nord, esprime la sua soddisfazione per la nuova vittoria.

L’insegnante era stata trasferita al Nord, in Veneto, pur risiedendo nella Regione Campania. Si rivolgeva all’avvocato Di Caprio per ottenere il riconoscimento del suo diritto a vedersi assegnare una cattedra nella REgione di residenza. Il Tribunale di Napoli ha riconosciuto il suo diritto.

“Il diritto al lavoro deve essere garantito realmente. Lo Stato deve rimuovere gli ostacoli non crearli! Dire ad un insegnante di abbandonare la propria famiglia per lavorare a migliaia di chilometri di distanza sulla base di meccanismi automatici mal funzionanti è in violazione di uno stato di diritto”

Domanda: i vostri clienti sono solo della Campania?

il legale: No, assistiamo in tutta Italia, sebbene quelli del Sud secondo una statistica di studio sembrano i più penalizzati.

Domanda: C’è speranza per tutti

avv Di Caprio: ogni caso va analizzato. Ogni ricorso prevede motivi specifici che vanno esibiti in maniera adeguata al magistrato. Certamente per chi vive la situazione del trasferimento a migliaia di km è una strada da percorrere.

Nel frattempo il docente potrà godersi il Natale in famiglia.