CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
domenica, 24 giugno 2018

La compagnia di Sogno di una notte di mezz’estate terrà una prova generale aperta alla stampa e agli addetti ai lavori martedì 12 giugno alle ore 19 al Teatro Bellini.

Nell’ambito del Napoli Teatro Festival Italia 2018, diretto da Ruggero Cappuccio, va in scena in prima nazionale il 13 e 14 giugno alle 21 al Teatro Bellini “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, traduzione Massimiliano Palmese, regia di Michele Schiano di Cola. A proporre il capolavoro shakespeariano, in chiave contemporanea, è una “terza generazione” di attori di Napoli e dei Campi Flegrei, con una grande carica pop, prodotti dal Cantiere Teatrale Flegreo – EnArt e dal Centro delle Arti della Scena e dell’Audiovisivo C.A.S.A., la maison napoletana che ha portato Daniel Pennac in teatro in Italia e in Campania al Bellini, a Pozzuoli e al MANN. Le musiche sono a cura di Flo.

Dalle note di regia di Michele Schiano di Cola:

“L’allestimento è calato nel contemporaneo; un contemporaneo non naturalistico ovviamente, trattandosi di una storia di fate e folletti.  Ma chi sono oggi queste fate e questi folletti? Qual è l’accesso che noi riserviamo al dionisiaco? Cosa è veramente il bosco? Cosa ci muove dalla corte di noi stessi? Cosa ci fa trascendere? Qual è il risultato dell’eterno conflitto tra il dionisiaco e l’apollineo e come lo esprime la nostra civiltà? Mi interessa indagare il disagio che lo sbilanciamento di questo conflitto provoca; in definitiva le fragilità e contraddizioni dell’uomo contemporaneo, decisamente in disequilibrio rispetto a se stesso e alla propria natura. Il Sogno è una commedia, ma la linfa sotterranea, mistica che la alimenta, ha una connessione fortissima con il magmatico e ancestrale substrato che tuttora popola, meglio infesta, il nostro territorio. C’è un legame profondissimo tra il multiforme e ambiguo mondo raccontato da Shakespeare e la caleidoscopica realtà napoletana; realtà in cui il confine tra vita e morte è così labile: è innegabile che Napoli parli con i propri morti”.

 

Tutta la Compagnia del Sogno sarà ospite, in residenza artistica per la fase finale delle prove, a Cosenza dal 3 al 9 Giugno 2018, presso il Polifunzionale dei Bocs Art ed il Teatro Alfonso Rendano , in virtù della rete tra il Festival delle Invasioni/Confluenze 2018 e C.A.S.A. srl. Lo spettacolo, dopo il debutto al Napoli Teatro Festival Italia 2018, in prima nazionale, sarà restituito alla città di Cosenza il 13 luglio 2018 con una rappresentazione durante il Festival delle Invasioni/Confluenze, e a dicembre sarà in tournée in Puglia grazie al Teatro Kismet/Tric Teatri di Bari