CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
domenica, 23 settembre 2018

E’ stato presentato questa mattina nel Fojer del Teatro Diana di Napoli il cartellone della stagione teatrale 2018-19. Presenti, accanto ai padroni di casa, Lucio, Giampiero, Claudia , Guglielmo Mirra, alcuni dei protagonisti di questa nuova mission del teatro vomerese che nell’anno appena concluso ha battuto ogni record sia di incassi che di presenze , totalizzando circa 180.000 spettatori in 259 aperture di sipario con un numero di 10.700 abbonati quali Alessandro Siani, Vincenzo Salemme Geppy Gleijeses Serena Autieri, Sal da Vinci, Massimo Lopez, Isa Danieli, Maurizio Casagrande.“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nella stagione appena conclusa”, ha detto Claudia Mirra, “ il prezioso elemento di continuità dell’assetto imprenditoriale, unitamente alla credibilità nutrita dalle Produzioni Italiane di maggio prestigio ha portato il Diana a mantenere sempre forti i rapporti di cooperazione con i principali interpreti della scena italiana confermando anche in questo periodo, i presupposti di reputazione e di prestigio per il riconoscimento da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Centro di Produzione Teatrale per il prossimo triennio”. Ad aprire il cartellone 2018/19, venerdì 12 ottobre , “Sinfonie in Sal Maggiore……reloaded” con Sal da Vinci, che con la sua ineguagliabile vocalità, ci condurrà in un universo di ricordi, ripercorrendo la sua e la nostra storia di italiani con un’orchestra di 50 elementi diretti dal Maestro Adriano Pennino. Dopo il debutto internazionale a Parigi, da mercoledì 30 ottobre sarà di scena Arturo Brachetti con “Solo”, (the Master of quick change), un vero e proprio one man show del grande interprete del “trasformismo”, l’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo, che si esibirà interpretando 60 personaggi nuovi. Da mercoledì 14 novembre sarà la volta di Massimo Lopez e Tullio Solenghi, “due vecchie volpi del palcoscenico” che tornano insieme sul palco dopo 15 anni, proponendo una esilarante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali con la regia di Gabriele Comeglio.Martedì 4 dicembre Isa Danieli e Giuliana De Sio porteranno sul palcoscenico del “Diana” una commedia di Gianni Clementi dal titolo “Le Signorine” con la regia di Pierpaolo Sepe. Dopo l’anteprima nazionale che si terrà il 26 settembre al Teatro San carlo di Napoli, in occasione del 90 esimo compleanno di Luciano De Crescenzo e nel ricordo di Riccardo Pazzaglia, da martedì 18 dicembre e per tutte le vacanze natalizie, il Teatro Diana ospiterà la versione teatrale curata da Alessandro Siani e Geppy Gleijese del celebre film “Così parlò Bellavista”, un “affresco corale” sugli “Uomini d’amore” e “Gli uomini di libertà”; in particolare, lo spettacolo riproporrà alcune delle scene più divertenti del film quali “il cavalluccio rosso”, “la lavastoviglie” “La 500 tappezzata di giornali e naturalmente la continua diatriba tra il professor Bellavista ed il direttore dell’Alfasud Cazzaniga. Attori protagnisti , lo stesso Gleijeses nel ruolo di Salvatore Bellavista già interpretato da Luciano De Crescenzo nell’omonimo film, Marisa Laurito nei panni della signora Bellevista, Benedetto Casillo proprio nel ruolo che interpretò nel film; ed ancora nella compagnia figurano, la mitica Nunzia Schiano, Salvatore Misticone, Elisabetta Mirra, Ester Gatta, mentre le musiche originali sono curate da Claudio Mattone. Cristina Comencini metterà in scena , da mercoledi 16 gennaio , “Tempi nuovi”, una simpatica piece teatrale sulla famiglia, che ha visto il suo felice debutto al Napoli Teatro Festival con due straordinari interpreti della scena italiana quali Ennio Fantastichini e Iaia Forte. A seguire, da mercoledì 30 gennaio, un gradito ritorno di Maurizio Casagrande con un’originale lavoro scritto da Francesco Velonà dal titolo “Mostri a parte”. La storia si ispira come modello narrativo, al film cult “Frankestein jr. di Mel Brooks, una sorta di satira per criticare e condannare i meccanismi e le logiche dello show business. Ed ecco l’affadscinante sinergia tra due grandi protagonisti del teatro italiano, Massimo Ranieri e Giancarlo Sepe per la prima volta insieme, che metteranno in scena “Il Gabbiano” di Anton Cechov. Mercoledì 6 marzo sarà la volta di Vincenzo Salemme,che proporrà una commedia divertentissima dal titolo “ Con tuttol il cuore”, un testo ironico e graffiante , caratteristica della sua scrittura per un tema di grande attualità quale il trapianto che presenta un gioco di specchi per mettere a nudo i sentimenti più profondi dell’essere umano. Dulcis in fundo, mercoledì 1 maggio , in abbonamento, sarà di scena Serena Autieri in coppia con Paolo Calabresi nella commedia “La Menzogna “ di Florian Zeller sul tema del desiderio del tradimento, della verità e della menzogna. Tra gli spettacoli in opzione agli abbonati, grande attesa per “Insomnia”, il nuovissimo e discusso one man show di Beppe Grillo. La direzione artistica del “Diana” ha individuato per la stagione 2018/ 19 quali saranno le produzioni pronte a toccare i principali Teatri d’Italia: “ Con tutto il cuore” di Salemme e “Il Gabbiano” con Massimo Ranieri, mentre nasce e si irrobustisce la cooperazione con il Napoli Teatro Festival; in tale direzione il Centro di Produzione Diana Oris ha in programma per la prestigiosa manifestazione , un nuovo lavoro dal titolo 2LA VOCE UMANA” per la regia del Maestro Riccardo Canessa e la straordinaria partecipazione di una delle voci soprano più apprezzate nell’ambito lirico , Leona Pelesckova. Per le scuole, di scena , “Virte Sballate” con la regia di Peppe Celentano sul nefasto tema dell’abuso di alcool tra i giovani, mentre agli studenti di tenera età è destinato uno spettacolo tutto da far sognare quale “Alice ed il suo mondo fantastico. Proseguono le attività del “La Palestra dello Spettacolo” Mariolina Mirra de Gaudio suddivisa in “La Palestra della musica”, “La Palestra dello scrittore”, “La Palestra dell’attore”, mentre grande spazio ed attenzione, viene dato come di consueto alla musica classica ed agli incontri letterari. Da segnalare, infine, l’attivazione per la stagione 2018_ 19, del Teatro Diana di un progetto di promozione, comunicazione e mobilitazione di pubblico appassionato di teatro teso a sostenere la stagione del teatro Nest-Napoli Est Teatro, dal titolo “L’ARCO DI DIANA”, proteggiamo talenti.

 

di Maridi Vicedomini