Campania

il  14 settembre 12:07

Uccise moglie, “giustizia per Stefania”

NAPOLI, 14 SET – Manifestazione contro il femminicidio, oggi ad Aversa (Caserta), davanti al Tribunale di Napoli Nord, in occasione dell’udienza preliminare sull’omicidio di Stefania Formicola, 28 anni, all’alba del 19 ottobre 2016, a Sant’Antimo (Napoli), con un colpo di pistola, mentre era ferma in auto con il marito, Carmine D’Aponte, 33 anni dal quale si stava separando e sul quale pende l’accusa di omicidio colposo. All’esterno del Tribunale si sono concentrati attivisti per la difesa dei diritti delle donne e contro il femminicidio, insieme con il padre e la madre della vittima e l’attrice Rosa Miranda. Il giudice ha accolto la richiesta di giudizio con rito abbreviato avanzata dai difensori dell’imputato mentre padre, madre e sorella della vittima si sono costituiti parte civile con richiesta degli avvocati Chiummariello e Cesino, assistiti dalla criminologa Formicola. Lo scorso maggio il Tribunale per i Minorenni ha sospeso la patria podestà dell’imputato e affidato i due bimbi della coppia ai nonni materni.

2017-09-14_1141677965