Esteri

il  19 maggio 12:22

Incidente Times Square, l’autista Richard Rojas: “ho sentito delle voci”.

“Ho sentito delle voci, ecco perchè l’ho fatto”. Queste le parole di Richard Rojas, il 26enne, ex militare della marina Usa che ieri, 18 maggio, a Times Square con l’auto è piombata sulla folla uccidendo una persona e provocando 22 feriti. Secondo molti testimoni, l’uomo avrebbe cercato volontariamente di investire più persone possibili.  “Urlava, cercava di prendere a pugni le persone, le spintonava”, hanno riferito alcuni testimoni. Secondo i media locali che citano fonti di polizia, l’uomo avrebbe riferito agli inquirenti di aver sentito delle voci prima dell’assurdo gesto. Avrebbe anche detto che prevedeva di morire, “avreste dovuto sparare, volevo ucciderli” avrebbe riferito agli agenti. L’uomo, in passato, era stato arrestato già arrestato due volte in passato, nel 2008 e nel 2015, per guida in stato di ebbrezza e all’inizio di questo mese per aver minacciato un uomo con un coltello. CONTINUA A LEGGERE