CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 22 settembre 2018

I nostri computer potrebbero di nuovo essere in pericolo. Un’offensiva in grande stile sarebbe in corso ma di dimensioni tale da far impallidire quello di venerdì scorso quando il ramsomware Wannacry mise in ginocchio i pc di mezzo pianeta. Come riferiscono esperti della società di cibersicurezza Proofpoint, citati dal Mirror, il nuovo virus, battezzato ‘Adylkuzz’, starebbe agendo in realtà già dal 2 maggio, se non dal 24 aprile, in modo poco visibile e sfrutterebbe le stesse falle di Wannacry. Come riporta l’Agi, invece di bloccare i pc colpiti, criptandone i file, usa le centinaia di migliaia di computer contagiati per creare milioni di dollari della meno nota moneta virtuale di Bitcoin, Monero. Secondo Proofpoint i sintomi dell’attacco includono un rallentamento generale delle prestazioni e la perdita di password per accedere ai servizi condivisi di Windows. CONTINUA A LEGGERE