1 luglio 08:51  |  Abruzzo

Un terribile incendio nella notte si è sviluppato nella zona di Montesilvano in provincia di Pescara. Se in un primo momento i Vigili del Fuoco erano riusciti a contenere le fiamme, il fronte del rogo, a causa del vento, si è esteso, tornando a minacciare le abitazioni. Il sindaco Francesco Maragno, presente sul posto, ha attivato il Centro operativo comunale (Coc), per far fronte all’emergenza. Presenti nell’area Protezione Civile e Croce Rossa Italiana per assistere la popolazione. Nel frattempo i Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, agli ordini del capitano Vincenzo Falce, hanno denunciato per incendio boschivo colposo un 61enne del posto, F.D.F, che bruciando delle sterpaglie nel suo giardino ha dato origine al rogo.

Inizialmente i Vigili del Fuoco, intervenuti con numerose squadre, erano riusciti a circoscrivere l’incendio, evitando che raggiungesse le case, ma nella tarda serata la direzione del vento è cambiata, alimentando nuovamente le fiamme.

“La situazione è sempre più critica – ha affermato il sindaco Francesco Maragno. Il fronte dell’incendio si è esteso in modo significativo a sud. Le prime persone sgomberate hanno trovato autonomamente una sistemazione”. CONTINUA

Fonte: rete8.it