8 marzo 14:49  |  Esteri

La storia di Joji, un 50enne giapponese con la passione per le riviste porno, sta facendo il giro del mondo. A raccontarla è il sito Metro.co.uk. Il collezionista compulsivo di giornaletti a luci rosse è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Tokyo, sei mesi dopo il decesso, sepolto da una valanga fu riviste il cui peso complessivo si aggira intorno alle 6 tonnellate. La causa della morte non è ancora chiara. L’uomo potrebbe essere rimasto soffocato dalla valanga di giornali caduti dalla libreria o essere deceduto a causa di un infarto e in quel caso le riviste potrebbero essergli cadute addosso successivamente. L’addetto alle pulizie, inviato dai familiari per svuotare l’appartamento nella massima discrezione, avrebbe rivelato che ogni angolo della casa di Joji era ricoperto da riviste porno e ritagli di giornale.