Esteri

il  20 marzo 18:03

Va al pronto soccorso per forti dolori allo stomaco: ma quando esce dall’ospedale la sua vita è distrutta

È stato ricoverato pochi giorni dopo Natale per un dolore continuo allo stomaco, ma non si trattava di una banale appendicite.

Kevin Breen, 44enne originario del Michigan, si è subito sottoposto a tutti i controlli, che hanno dato esito negativo. I medici lo hanno rimandato a casa con un farmaco contro la nausea e un banale antidolorifico.

“Ma la mattina mi sentivo ancora peggio”, ha dichiarato, “per cui sono tornato al pronto soccorso”.

È stato a quel punto che i dottori hanno scoperto qualcosa che davvero non si aspettavano: l’uomo aveva contratto una forma di infezione da streptococco alla gola, particolarmente rara, e il batterio aveva già raggiunto il suo stomaco.

Da una TAC si è infatti scoperto che il suo addome era cresciuto di volume e pieno di pus.

È allora che i dottori hanno chiesto a Julie, la moglie di Kevin, di aspettarsi il peggio.

Mano a mano che i giorni passavano e che il virus si diffondeva in tutto il corpo, le condizioni dell’uomo hanno continuato a peggiorare.

Al punto che la circolazione del sangue negli arti si è completamente bloccata.

Per evitare la necrosi, il 44enne ha dovuto sottoporsi a un intervento di quadrupla amputazione, in cui mani e piedi dell’uomo sono stati asportati.