CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
lunedì, 17 dicembre 2018

Sul sito della Farnesina, viaggiaresicuri.it la situazione è in continuo aggiornamento. Di fatto vengono indicati rischi in Guatemala, Francia, Cipro,ma ci sono situazioni delicate, ad esempio, anche in Egitto, Filippine, Tunisia, Nigeria, Algeria, Libia, e Dacca in Bangladesh. La Farnesina in questo caso raccomanda ai connazionali di “mantenere un atteggiamento vigile” e soprattutto un comportamento adeguato soprattutto nelle località visitate indicate come a rischio sulla mappa del Ministero degli Esteri. Una delle mete preferite dagli italiani in vacanza d’estate è l’Egitto. E di fatto proprio per questo Paese, Viaggiare Sicuri avverte di possibili pericoli per il crescente numero di manifestazioni previste nelle città egiziane e invita gli italiani ad “avere massima cautela e di evitare gli assembramenti soprattutto a Il Cairo e a Giza”.

Occhi puntati anche verso l’Oriente. Soprattutto sul Laos dove “la situazione sanitaria è carente anche nella capitale ed è impossibile sottoporsi a cure ospedaliere locali, peraltro sconsigliate anche in caso di emergenza.Sono difficoltosi – per il momento – i rimpatri sanitari di emergenza. Pertanto, si raccomanda di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese del malato”, fa sapere sempre la Farnesina. Tornando all’Europa, la Farnesina fa sapere che nonostante gli attacchi di quest’anno in Belgio e dello scorso anno in Francia, i due Paesi restano affidabili per trascorrere le vacanze. Quest’anno ci saranno dei poliziotti armati a perlustrare le zone delle spiagge francesi.

 

fonte:Il Giornale