MOSCA, 20 APR – La Corte suprema russa ha vietato l’attività dei Testimoni di Geova definendo la loro organizzazione religiosa “estremista” e ne ha sequestrato i beni a favore dello Stato. Lo riporta l’agenzia Tass. La Corte suprema russa ha così accolto una richiesta del ministero della Giustizia. L’organizzazione religiosa ha fatto sapere che impugnerà la sentenza.

2017-04-20_1201621777