14 marzo 10:28  |  Viaggi

Per anni è stata una discarica a cielo aperto per bottiglie e scarti di porcellana. Affaccia sul Pacifico, la baia russa di Ussuri era vietata ai turisti ma con il tempo è diventata la spiaggia più stupefacente al mondo.

La baia di Steklyashka, a 30 minuti da Vladivostock,  dopo anni di erosione e corrente marina che ha levigato i pezzi di vetro e porcellana in ciottoli, è una delle spiagge più colorate al mondo con un’enorme affluenza di turisti al giorno.