Calcio

il  24 luglio 11:25

Brasile, morto il portiere Valdir Peres: entrò nella storia dell’Italia

Il calcio è in lutto. E’ scomparso ieri, nella notte, il sessantaseienne brasiliano Valdir Peres. L’ex portiere della nazionale brasiliana è morto per un attacco cardiaco a Mogi Mirim, nello stato di San Paolo.

Valdir Peres è stato un giocatore molto amato in patria dove ha vinto 4 campionati Paulisti, tutti col San Paolo, un campionato nazionale sempre col San Paolo ed una coppa del Brasile, ancora con la stessa maglia. Col Santa Cruz ha vinto un campionato Pernambucano. Nel 1975 ha vinto anche il pallone d’oro brasiliano. Con la nazionale non ha avuto grande fortuna, ha raccolto soltanto due terzi posti: quello della Coppa America del 1975, e quello dei Mondiali in Argentina nel 1978.

L’ex campione brasiliano è entrato anche nella storia della nazionale italiana. Era in campo infatti, ai mondiali del 1982, nella famosa partita in cui l’Italia piegò il Brasile per 3-2 al Sarrià di Barcellona. Quando Paolo Rossi segnò tre una tripletta. In quella Selecao fu scelto appositamente dal ct Telè Santana per la sua abilità nel parare i rigori.

Proprio a proposito di quella gara con l’Italia, Valdir Peres ripeteva spesso, a proposito di Pablito: “Uno dei miei incubi peggiori, ma rimango convinto che se rigiocassimo quella partita, la Seleçao vincerebbe dieci volte su dieci”. CONTINUA A LEGGERE