18 luglio 16:10  |  Abruzzo

Un pranzo di pesce davvero indigesto. Una famiglia di Sambuceto (due fratelli ed un terzo con la moglie, ndr), in provincia di Chieti, ha vissuto una di quelle giornate che nessuno vorrebbe vivere: sono finiti all’ospedale per un intossicazione alimentare.

Come riportato dai colleghi de “Il Gazzettino”, i quattro, tra i 45 e i 39 anni, hanno mangiato del pesce acquistato da asporto in un noto ristorante di Pescara. Nel pomeriggio, però, tutti hanno iniziato ad accusare i sintomi tipici dell’intossicazione alimentare: nausea, vomito e diarrea. A quel punto hanno ricondotto il malessere all’insalata di mare mangiata poco prima: impossibile una semplice coincidenza.

A metà pomeriggio è partita la chiamata al 118. Tre di loro sono stati trasportati al nosocomio Santissima Annunziata di Chieti, mentre il quarto è arrivato al policlinico in macchina. Gli accertamenti a cui si sono sottoposti i quattro hanno evidenziato una “tossinfezione alimentare”. Due fratelli sono stati dimessi dopo le cure del caso. Il terzo, insieme alla moglie, è stato invece ricoverato nel reparto di Osservazione breve. Le loro condizioni non sono considerate preoccupanti dallo staff medico. CONTINUA A LEGGERE