CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
giovedì, 15 novembre 2018
METTETE SEMPRE LA CREMA SOLARE” – NEGLI USA UNA DONNA DI 43 ANNI È COSTRETTA  A CAMMINARE CON UNA “PROBOSCIDE” IN FACCIA DOPO UN INTERVENTO CHIRURGICO PER UN CANCRO DELLA PELLE – “È INIZIATO TUTTO CON UN PUNTINO SUL NASO CHE POI È ESPLOSO E HA SANGUINATO PER TRE SETTIMANE” – “AMAVO STARE AL SOLE E FARE LE LAMPADE, MA CONFESSO DI NON AVER MAI…”

janet lujan 8

Per giorni ha guardato quel piccolo puntino sul naso senza farci molta attenzione. Ma quella minuscola modifica sulla pelle nascondeva un male insidioso che poteva ucciderla.

Janet Lujan, 43enne americana, si sente una miracolata a essere viva: quello che aveva sul naso era un cancro alla pelle che aveva sviluppato dopo anni di esposizione senza crema protettiva.

«Mi piaceva avere la pelle arrossata – dice la mamma di 2 bambini – Ho iniziato con i lettini solari, poi rimanevo ore nel mio giardino a prendere il sole e prima di andare in vacanza andavo a fare delle lampade».

janet lujan 7

Ad agosto dell’anno scorso, però, quel puntino è spuntato sul naso. «Mio marito mi diceva di andare all’ospedale, ma io non l’ho ascoltato – ha continuato Janet – Dopo due giorni è esploso e non ha smesso di sanguinare per tre settimane.

janet lujan 6

Solo in quel momento mi sono convinta ad andare dal medico. La diagnosi per me è stata devastante. Avevo un cancro della pelle che, però, fortunatamente ero riuscita a prendere in tempo».

A dicembre Janet è stata operata e ha confessato di sentirsi un mostro quando per settimane ha dovuto andare in giro con un innesto di pelle che partiva dalla fronte e arriva dritto nel naso.

janet lujan 5

«La gente mi guardava, stavo male – ha raccontato – Non sapevo mai quale sarebbe potuto essere il risultato finale, ma adesso posso dire che il chirurgo è stato bravissimo.

Provo ancora molta invidia per le persone che vedo abbronzate, ma ho assolutamente imparato a mettere la crema protettiva e a non rischiare. Bisogna proteggersi. Io sono stata fortunata, ma la vita non va sempre così».

janet lujan 4

Credit:dagospia