CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
sabato, 23 giugno 2018

Valentina Misseri accusa il padre- A parlare ancora è l’altra sua figlia Valentina : ”Mia sorella e mia madre sono innocenti. A uccidere Sarah è stato mio padre”. Al di là di questa dichiarazione, che confermerebbe dunque la tesi sostenuta da Michele Misseri, Valentina ha anche rivelato il contenuto di alcune lettere scritte dalla sorella Sabrina.

 

Lettere scritte in carcere: Valentina Misseri difende mamma e sorella

 

‘Non sono più la Sabrina di prima –si legge nelle lettere -, tanti lati del mio carattere si sono modificati. Alzarsi ogni mattina con l’ansia di affrontare la giornata… sono diventata ancora più fifona e piena di tormenti”. E ancora, in una lettera spedita prima della conclusione del processo d’appello, Sabrina scriveva alla sorella: ”Ho mille paure, è impossibile trovare un po’ di pace: la verità viene a galla, ma dopo morta, non sempre da viva. Sogno il pubblico ministero che mi corre dietro con il coltello, non ce la faccio più, sono stanca”.