CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
martedì, 16 ottobre 2018

«Oggi non potevamo proprio fare di più, ma vedrete che miglioreremo». Così, a Gran Premio appena terminato, il tedesco della Ferrari Sebastian Vettel commenta l’opaca prestazione della “rossa” sul circuito di Hockenheim, nel Gran Premio di casa dello stesso Vettel. «Di solito in gara siamo piu’ veloci rispetto alle qualifiche – argomenta Vettel – ma oggi non e’ stato cosi’, non siamo stati abbastanza forti e il quinto e il sesto posto e’ il massimo che potessimo fare». Poi però, come anticipato, l’ex campione del mondo prova a mostrarsi ottimista: «Non possiamo essere contenti ora, ma miglioreremo la macchina. Certo, dipende anche dagli altri, di certo ora non siamo abbastanza veloci». La Formula 1 è arrivata a metà campionato, con la pausa estiva che servirà a riflettere sui problemi delle scuderie più in difficoltà. Vettel non si nasconde: «Per tutti noi e’ bello avere una pausa – afferma il pilota tedesco -. La prima meta’ della stagione non e’ andata come volevamo ma va bene cosi’, dobbiamo lottare, c’e’ la pausa ma state certi che tutti penseranno il modo per migliorare, dobbiamo lavorare in tutti i settori». Poi Vettel prova ad analizzare anche il comportamento suo personale, al di là dei problemi della vettura:« Nella prima meta’ di stagione ho avuto alti e bassi – ammette il tedesco della Ferrari – ho commesso piccoli errori che ci sono costati dei punti, pero’ ora abbiamo il tempo per digerire certe cose e sono sicuro che ritorneremo piu’ forti». La speranza almeno è quella. La realtà, invece, parla di una Ferrari che continua a fare passi indietro. Come certifica il sorpasso subito anche dalla Red Bull nella classifica costruttori.