CHIUDI
TEMI PRINCIPALI
mercoledì, 26 settembre 2018

Zenzero: i benefici per la tua salute, ecco a cosa serve

Tantissimi italiani hanno scoperto negli ultimi anni le virtù infinite dello zenzero. Infusi anti raffreddore oppure per il consumo di insalatone e macedonie. Questa spezia pregiata migliora la digestione, previene mal di gola e raffreddore, allevia la nausea, riduce i dolori muscolari, può essere anche un deterrente come anticellulite. Ecco le proprietà. Leggi qui

Da sempre utilizzato come spezia in Oriente, India e Cina, lo zenzero è un potente anti batterico e ha un’azione antinfiammatoria, rinforza il sistema immunitario e ci difende dai malanni di stagione (mal di gola, tosse, raffreddore).

Come e quando mangiare lo zenzero

Come riporta elle.it: Lo zenzero si può acquistare in polvere, tra le spezie in vendita nei supermercati. Il problema? In questa forma perde il suo tipico sapore piccante, ma anche buona parte dell’azione antiossidante. Si preferisce il rizoma fresco: lo si trova facilmente dai fruttivendoli o nei supermercati e possiede e mantiene tutte le caratteristiche qualitative che abbiamo citato. Perché volersene privare? Ricorda che lo zenzero può essere consumato sia crudo, ad esempio grattugiato su piatti dolci e salati, che cotto (in questo caso perde parte delle sue proprietà, ma rilascia un aroma delizioso ed energizzante). Se spremuto, può essere usato come ingrediente per bevande a tutto benessere.

ATTENZIONE A NON USARE GROSSE QUANTITA’

Lo zenzero, soprattutto se assunto a grandi dosi, può andare ad interagire con alcuni farmaci. Fate attenzione in alcuni casi mangiare troppo zenzero può dare l’effetto contrario a quello desiderato e può provocare disturbi gastrointestinali. Meglio sempre quindi non eccedere nelle dosi.