Economia

Addio alla pensione di reversibilità: il Governo fa cassa sulle vedove

di  Redazione  -  24 Luglio 2018

Addio alla pensione di reversibilità: il Governo fa cassa sulle vedove

Il Governo vuole far cassa sulle vedove, andando a toccare la pensione di reversibilità.  Spiegato con parole semplici, secondo il ddl le reversibilità saranno considerate prestazioni assistenziali e non più previdenziali.

Ciò significa che l’accesso alla pensione di reversibilità sarà legato all’Isee e quindi al reddito familiare, andando a ridurre inevitabilmente il numero delle persone che continueranno a veder garantito questo diritto.

Un esempio

Sarà sufficiente che una donna anziana viva ancora con suo figlio che percepisce anche un piccolo reddito da lavoro per far saltare il diritto o che la stessa donna decida di condividere la casa con un’amica per rendere meno grama la vecchiaia per perdere la reversibilità.

Ad essere colpite saranno soprattutto le donne, principali beneficiarie della prestazione in quanto aventi un’età media più alta rispetto agli uomini.

Intanto i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil hanno inviato al Governo una lettera per sollecitare un tavolo di confronto.