Politica

“Ispezioni a sorpresa e impronte digitali contro i furbetti”, le nuove regole.

di  Redazione  -  24 Giugno 2018

Controlli a tappeto contro i furbetti del cartellino, così annuncia il cambiamento della Pubblica Amministrazione il Ministro Giulia Bongiorno: “Ci saranno ispezioni a sorpresa contro i dipendenti pubblici fannulloni, impronte digitali per incastrare i furbetti del cartellino, voti dei cittadini contro i raccomandati e codice degli appalti più snello”, La neo-ministra al “Corriere della Sera” è chiara e diretta:
“Agirò col bisturi per curare le disomogeneità nei servizi”.

Blitz, controlli senza preavvisi e ispezioni con esperti. Contro i raccomandato così prosegue.

“Ispezioni a campione con pool di esperti: i nostri ispettori e specialisti di modelli organizzativi, e se troverò disservizi causati da difficoltà oggettive aiuteremo a colmare le lacune.

Ma se emergessero inerzie saremo inflessibile”. Contro il  raccomandato così prosegue: “La carriera del raccomandato si può stroncare valutandolo”.

.