Cronaca

Devastante rogo al Centro commerciale

di  direzione  -  26 Febbraio 2017

Devastante incendio all’Unieuro di Oderzo, al lavoro 15 squadre dei vigili del fuoco

ODERZO Uno spaventoso incendio, divampato per cause in fase di accertamento, ha devastato in serata il centro commerciale Parco Stella di Oderzo di via Maestri del Commercio, in particolare il negozio Unieuro. A domare le fiamme quindici squadre dei vigili del fuoco da Treviso, Venezia e Pordenone. Intervenuti anche i medici del Suem118, i carabinieri e l’Arpav. Paura tra i residenti per il timore di una nube tossica, ma i rilievi sono ancora in corso. L’Arpav predica prudenza e consiglia ai residenti di tenere le finestre chiuse.

Sul posto si sono portati anche i tecnici dell’agenzia ambientale regionale, per stabilire il da farsi. Le istituzioni invitano alla prudenza e, nell’immediato, hanno chiesto di lasciare le strade libere per l’afflusso dei mezzi di soccorso. Le fiamme sarebbero scaturite dal punto vendita Unieuro per poi allargarsi al resto della struttura. Immediato è scattato l’allarme e sul posto si sono portate diverse squadre dei pompieri.

Eventuali presenti sono stati evacuati, mentre la zona è stata cinturata per essere messa in sicurezza. Impressionante l’altezza delle fiamme, visibili anche a diversi metri di distanza. Fin da subito si è capito che si era al cospetto di un evento devastante, con danni molto ingenti. Vista la potenza del rogo, gli operatori sabato sera non avevano ancora la possibilità di escludere la possibile presenza di persone all’interno del centro commerciale dilaniato dal rogo. Ma sembra ormai ufficiale che nell’incendio nessuna persona è rimasta coinvolta o ferita. Centinaia le persone che hanno affollato la zona, incuriosite da questo tragico evento. Il negozio Unieuro è completamente distrutto, mentre il resto del centro commerciale è stato messo in sicurezza dai pompieri e non sembra aver riportato danni rilevanti. Le operazioni con ogni probabilità continueranno per tutta la nottata tra sabato e domenica, anche solo per smassare l’ingente quantità di materiale ridotto a poco più che cenere.

 

[post-correlato]