Salute

Esaurimento da calore,
ecco come contrastarlo

di  redazione  -  15 Agosto 2015

(a.b.) – Nonostante le forti piogge che si stanno abbattendo sulla penisola, combattere con il forte caldo di questa estate sta diventando sempre più un problema sia per giovani che persone anziane. Sempre più diffuso, risulta essere l’esaurimento da calore, altrimenti detto collasso da calore che si verifica quando il corpo perde quantità elevate di acqua e sali minerali attraverso la sudorazione. La perdita di questi fluidi essenziali può arrivare persino a disturbare la circolazione e interferire, di conseguenza, sulle funzioni cerebrali. I sintomi caratterizzanti la patologia, iniziano con crampi che si irradiano dalle mani alla braccia con una conseguente sensazione di sbandamento, Nei casi di caldo estremo e prolungato, la parte del cervello che regola la temperatura corporea smette di funzionare correttamente riducendo le capacità dell’organismo di sudare e, quindi, di raffreddarsi.

Ecco tutti gli altri sintomi
nausea
mal di testa
debolezza
confusione e ansia
battito cardiaco rallentato o indebolito
capogiri
agitazione

Per contrastare la sensazione è necessario allontanarsi dalla fonte di calore: lasciare la spiaggia ad esempio oppure la sauna oppure il posto affollato che vi sta facendo sentire male. Stando a riposo, è buona norma assumere bevande moderatamente salate e consumando alimenti moderatamente salati. Un massaggio o una pressione decisa ai muscoli affetti dai crampi, può alleviare gli spasmi. Nei casi più gravi, il soggetto potrebbe necessitare della somministrazione di fluidi e sali per via endovenosa. CONTINUA A LEGGERE