Esteri

FACEBOOK IN PAUSA PER UN MESE: provvedimento approvato in queste ore

di  Redazione  -  30 Maggio 2018

Facebook in stand bye almeno per un mese. Questo è quanto sarebbe stato deciso dopo lo scandalo Cambridge Analytica. In Papua Nuova Guinea, Facebook sarà quindi messo quasi in quarantena. Sam Basil, ministro delle Comunicazioni e della tecnologia, ha comunicato la decisione di mettere in pausa il social network per un mese intero.

Un periodo che servirà a identificare eventuali profili falsi e a capire quale impatto abbia effettivamente la piattaforma di Mark Zuckerberg sul Paese. L’iniziativa è stata messa in campo in conseguenza dei recenti scandali che hanno colpito il sito: fra tutti, Cambridge Analytica. Da quando è stato eletto, il ministro delle Comunicazioni della Papua Nuova Guinea è attivo contro lo scorretto uso di internet e dei social network. Anche la legge del 2016 porta la sua firma e ora vuole aggiungere un altro tassello alla sua lotta contro i reati commessi in Rete: “Il provvedimento è già stato approvato, quello di cui mi voglio assicurare ora è che la legge sia applicata ogni qualvolta i colpevoli possano essere identificati e accusati. Non permetteremo che l’abuso di Facebook prosegua in questo Paese. Lavorerò a stretto contatto con la polizia per rimanere costantemente informato sulla piena applicazione della norma”.

.