Notizie flash

Sciame sismico al Centro Italia: la terra trema da tutto il pomeriggio

di  direzione  -  11 Aprile 2017

Terremoto, torna la grande paura nel Centro Italia: sciame sismico in corso

DOpo le scosse registrate in provincia di Macerata alle ore 16.35 e 16.45, di magnitudo 3,6 e 3,4 alle ore 19 sono state registrate altre scosse di magnitudo 3 e 3,6 tutte a Visso (MC). Desta preoccupazione questo inteso movimento tellurico a distanza di poche ore con scosse superiori a 3.

Alle 19.00 una scossa di magnitudo 3.0 con profondità 9.6 Km è stata rilevata a Visso, dove, pochi minuti dopo, alle 19.06, si è verificata una nuova scossa di magnitudo 3.6 e profondità pari a 8.9 Km. Alle 19.25 un’ulteriore scossa di magnitudo 3.4 a Fiastra, con profondità di 8.5 Km.
La sequenza sismica che da mesi attanaglia l’Appennino centrale pare aver ripreso improvvisamente vigore dopo un periodo decisamente più tranquillo caratterizzato esclusivamente da scosse di debole entità.

Nel corso delle ultime ore sono state registrate numerosi eventi sismici nel maceratese con magnitudo crescente. La scossa più significativa è avvenuta alle 16.35 e stando ai sismografi dell’INGV ha raggiunto la magnitudo 3.6 sulla scala richter con ipocentro a 10 chilometri di profondità. L’epicentro di questa serie di scosse è stato localizzato nell’area tra Fiastra, Visso e Ussita, nel maceratese, località già pesantemente danneggiate dal sisma di ottobre.

Come è noto, la zona del Centro Italia è infatti da mesi sede di una sequenza sismica senza precedenti, che dal 24 Agosto si manifesta anche attraverso forti scosse (magnitudo 6 il 24 Agosto, magnitudo 5.4 e magnitudo 5.9 il 26 Ottobre, magnitudo di 6.5 il 30 Ottobre, ed infine magnitudo 5.1magnitudo 5.5magnitudo 5.4magnitudo 5.0 il 18 Gennaio, ndr).  Gli occhi continuano quindi a rimanere puntanti sul Centro Italia.

.